Collezione del germoplasma di vite “Grinzane-Cavour”

La collezione di Grinzane Cavour, localizzata ai piedi dell’omonimo castello nell’area di produzione del vino Barolo DOCG, è un museo a cielo aperto raccolta della biodiversità di vitigni attuali e di un tempo. Vi sono conservate le varietà di vite, anche minori e rare, recuperate sul territorio piemontese e molte di quelle dell’Italia nord-occidentale, oltre a vitigni di riferimento regionali, nazionali ed internazionali. Tra le collezioni orientate alla salvaguardia e allo studio dei vitigni autoctoni minori e a rischio di scomparsa è una delle più vaste e ricche di biodiversità. Su di una superficie di 1,2 ettari comprende 700 accessioni (oltre 450 cultivar diverse). E’ un campo sperimentale ideale per studi di caratterizzazione ampelografica, fenologica ed agronomica, di genetica molecolare e di associazione, e sul profilo compositivo delle uve. Per alcuni vitigni, parcelle più estese permettono di valutarne le attitudini enologiche mediante produzione su media-piccola scala di vini in purezza.

(Referente: Dott. G. Gambino, Dott.ssa A. Schneider)