Migliorini Duccio

ASSEGNISTA
duccio.migliorini(AT)ipsp.cnr.it
055.522.5671
pubblicazioni: Orcid
Curriculum Vitae

Ho conseguito il Dottorato di ricerca nel 2012 discutendo una tesi sulle tecniche di diagnosi molecolare di Phytophthora in vivaio e foresta. Attualmente lavoro come assegnista nell’ambito del progetto HOMED (HOlistic Management of Emerging forest pests and Diseases), incentrato sullo studio di agenti patogeni (funghi ed insetti) in “piantagioni sentinella” realizzate in Italia, US, Cina e Sudafrica. Il mio compito principale consiste nel determinare la tassonomia delle specie fungine  ottenute da piante sentinella italiane.  All’interno dello stesso progetto sono inoltre impegnato in una collaborazione scientifica con diversi partner di altri paesi UE, finalizzata all’analisi di DNA fungino presente in campioni aerei tramite tecniche di Next Generation Sequencing. Recentemente sono tornato a lavorare su Phytophthora in ambiente vivaistico con il progetto EUPHRESCO (ID-PHYT – ‘Early detection of Phytophthora in EU and third country nurseries and traded plants’), una collaborazione con stakeholders e colleghi di paesi europei ed extraeuropei finalizzata a migliorare le conoscenza di biologia, attuali fattori di rischio e cause di diffusione di questo patogeno. Negli ultimi anni ho lavorato come Postdoc presso il Forestry and Agricultural Biotechnology institute (FABI), Pretoria University, dove ho condotto studi di caratterizzazione molecolare di Oomiceti e Botriosphaeriaceae su Proteaceae sudafricane ed australiane in piantagioni ed in natura. Ho inoltre realizzato brevi progetti di collaborazione con il Royal Botanical Gardens e l’ AgriBio Centre, La Trobe University  di Melbourne (Victoria) ed il Kings Park a la Murdoch University di Perth (Australia Occidentale), dove sono Temporary Honorary Research Fellow.

Progetti:

  • HOMED (HOlistic Management of Emerging forest pests and Diseases)
  • EUPHRESCO project (ID-PHYT – ‘Early detection of Phytophthora in EU and third country nurseries and traded plants’)