URCOFI

Il progetto prevede le attività elencate di seguito, le avversità oggetto di studio cambiano in base alle nuove e vecchie emergenze:

1) L’intensificazione delle attività di monitoraggio e sorveglianza territoriale degli organismi nocivi di nuova e di temuta introduzione;

2) Il supporto all’ordinaria attività di diagnostica del laboratorio fitopatologico regionale per il riconoscimento di insetti, batteri, funghi, virus, viroidi e nematodi da quarantena e/o specie invasive;

3) La predisposizione di piani di campionamento annuali con sopralluoghi cadenzati presso aziende interessate da problematiche riguardanti organismi e microrganismi nocivi;

4) Lo sviluppo di un efficace sistema di controllo presso i punti d’entrata autorizzati;

5) Lo sviluppo di tecniche d’identificazione molecolare altamente sensibili e specifiche per il riconoscimento di insetti, batteri, funghi, virus, viroidi e nematodi da quarantena e/o specie invasive;

6) La messa a punto e il collaudo di nuove tecniche di diagnosi nei casi in cui quelle esistenti non siano idonee sia per gli alti costi di gestione, sia per insufficiente sensibilità e/o specificità;

7) L’identificazione tempestiva di eventuali nuove specie di organismi nocivi e messa a punto di chiavi dicotomiche semplificate per una prima identificazione oltre a chiavi interattive per una identificazione precisa delle specie contenute nella sezione A 1 e A2 dell’EPPO (Organizzazione Europea e Mediterranea per la Protezione delle Piante);

8 ) La messa a punto di metodologie di campionamento più efficienti ed economiche per i principali insetti e microrganismi oggetto del monitoraggio obbligatorio;

9) La produzione di schede tecniche corredate di fotografie per le specie di nuova introduzione;

10) La realizzazione di piani operativi per il controllo di specie (funghi, batteri, virus, viroidi, nematodi, insetti) di nuova introduzione e la stesura dei comunicati per gli agricoltori;

11) Contributi e pareri scientifici nella stesura e negli aggiornamenti dei programmi di lotta integrata;

12) La realizzazione di seminari di aggiornamento o altre azioni divulgative riguardanti le specie invasive (funghi, batteri, virus; viroidi, nematodi, insetti) di nuova introduzione o endemiche ma comunque dannose.

Personale di ricerca

Attività di ricerca

  • Tecnologie ecosostenibili