SIGLOFIT – Silenziamento genico in insetto per la lotta ai fitoplasmi

Il progetto si propone di approfondire i meccanismi di trasmissione dei fitoplasmi, focalizzandosi sullo studio dei fitoplasmi che causano la Flavescenza dorata della vite (FD) e il giallume del crisantemo. I fitoplasmi sono batteri fitopatogeni trasmessi da insetti floemomizi classificati nell’ordine Hemiptera e associati a innumerevoli fitopatie con grave impatto economico su molte colture in tutto il mondo. La Flavescenza dorata è causata dal fitoplasma “Candidatus Phytoplasma vitis” trasmesso in natura dall’insetto cicadellide ampelofago Scaphoideus titanus, mentre il giallume del crisantemo (Chrysanthemum yellows, CY) è una malattia causata da un fitoplasma appartenente alla specie “Candidatus Phytoplasma asteris”, i cui vettori sono diverse cicaline floemomize, tra cui Macrosteles quadripunctulatus ed Euscelidius variegatus. Proprio E. variegatus sarà utilizzato come sistema modello per studiare diversi aspetti della biologia dei due fitoplasmi, dal momento che in condizioni di laboratorio è in grado di trasmettere anche il fitoplasma associato alla flavescenza dorata.

Nel corso di questo progetto si intende applicare la tecnica del silenziamento genico mediato dall’interferenza da RNA (RNA interference o RNAi) al fine di approfondire lo studio di geni e vie metaboliche dell’insetto vettore coinvolti nell’interazione con il fitoplasma e, più specificatamente, nei meccanismi di acquisizione e trasmissione del patogeno stesso.
Le tecniche che saranno impiega
te sono considerate a livello internazionale tra le più promettenti ed innovative per lo sviluppo di nuovi strumenti per il controllo degli insetti dannosi alle colture, grazie alla loro estrema selettività nei confronti della specie contro cui sono dirette.  I nuovi dati forniti dal progetto circa i processi di acquisizione e trasmissione del fitoplasma costituiranno una solida base di conoscenze scientifiche che potrà essere sfruttata per interferire con il ciclo epidemiologico dei fitoplasmi, fornendo ulteriori strumenti per integrare/sostituire i trattamenti insetticidi, ad oggi l’unica strategia di controllo delle malattie causate da fitoplasmi, e ponendo quindi le basi per lo sviluppo di un’agricoltura più sostenibile.

Personale di ricerca

Attività di ricerca

  • Difesa produzione e biosicurezza