INNOCI

Obiettivo generale del progetto è quello di sviluppare soluzioni applicative per la salvaguardia della sostenibilità della filiera agrumicola, attraverso un piano integrato di interventi di contenimento delle recenti emergenze fitosanitarie che minacciano l’intera agrumicoltura mediterranea. In particolare, verrà affrontato il problema del contenimento degli effetti delle infezioni di CTV (ormai endemico in alcuni areali agrumicoli della nostra regione), quello di incrementare le garanzie contro l’introduzione di HLB, non ancora presente, ma il cui vettore è già segnalato alle porte del Mediterraneo e delle varianti genetiche di Xylella fastidiosa (Xf) che infettano gli agrumi in Sud America. Il piano sperimentale comprende due specifiche azioni:
Azione 1
Messa a punto di protocolli per la diagnosi simultanea e multipla di patogeni degli agrumi, includendo sia quelli previsti dalle normative fitosanitarie che quelli associati allo sviluppo di emergenze fitosanitarie (come per esempio HLB e Xf). L’implementazione del grado di automazione dei protocolli diagnostici e la validazione degli stessi su larga scala in impianti commerciali e vivai.
Azione 2
Definire il comportamento (agronomico e produttivo) di portainnesti alternativi all’arancio amaro attraverso prove sperimentali allestite  in condizione controllate e in pieno campo. Valutare l’efficacia  dell’impiego di un interstock tra arancio amaro e arancio dolce per ritardare o attenuare i fenomeni di deperimento che si verificano a seguito delle infezioni di CTV.

Personale di ricerca

Attività di ricerca

  • Intensificazione sostenibile delle produzioni