FitoDigIt

Tecnologie innovative per ridisegnare una difesa sostenibile dalla Flavescenza dorata della vite.

Il presente Progetto si propone di approfondire i meccanismi d’infezione dei fitoplasmi, focalizzandosi su quelli associati alla Flavescenza dorata (FD) della vite ed al giallume del crisantemo (Chrysanthemum yellows, CY), negli specifici tessuti della pianta ospite e dell’insetto vettore coinvolti nel processo di infezione. Il Progetto integrerà diverse tecnologie innovative, quali RNA Deep Sequencing (RNA-seq), Microdissezione Laser (LMD) e digital PCR (dPCR), per descrivere il processo infettivo di due fitoplasmi filogeneticamente diversi studiati in vivo, a livello di singola cellula ospite, nelle stesse specie di pianta (Arabidospis thaliana) e insetto vettore (Euscelidius variegatus). I risultati di RNA-seq daranno indicazioni sulla regolazione genica differenziale operata da pianta ed insetto in risposta alla presenza del patogeno, nonché dai due fitoplasmi per adattarsi al diverso ospite. I dati di RNA-seq forniranno inoltre utili informazioni sulle sequenze geniche codificanti del vettore E. variegatus, il cui genoma non è ancora disponibile, e dei fitoplasmi FD e CY, i cui genomi non sono ancora completamente noti. L’espressione differenziale dei geni di fitoplasmi descritta dall’analisi di RNA-seq verrà poi confermata a livello di singola cellula ospite mediante LMD e dPCR. I risultati ottenuti permetteranno di approfondire la risposta dell’ospite al patogeno, nonché l’alterazione indotta da diversi fitoplasmi nello stesso ospite. Questo studio chiarirà i meccanismi chiave coinvolti nel processo infettivo, fornendo una solida base di conoscenze scientifiche che potrà essere sfruttata per interferire con il ciclo epidemiologico, fornendo ulteriori strumenti per integrare/sostituire i trattamenti insetticidi e ponendo le basi per lo sviluppo di un’agricoltura più sostenibile.

Personale di ricerca

Attività di ricerca

  • Difesa produzione e biosicurezza