Brevetti

  • Anticorpi a singola catena (scFv) contro i Tospovirus e loro usi in diagnosi e terapia

    Inventori: Franconi Rosella (ENEA), Benvenuto Eugenio (ENEA), Roggero Piero (CNR) Anno: 1998 N°: SA/A/14810 Estensione: Italiana

  • Metodo per la preparazione di piante transgeniche

    L’invenzione si riferisce a un procedimento per ottenere piante transgeniche resistenti in maniera duratura ai geminivirus. Il transgene consiste di una sequenza polinucleotidica derivata dal virus patogeno per l’espressione in pianta. La sequenza del patogeno deriva ad esempio dalla sequenza codificante la “proteina associata alla replicazione” (Rep) del virus. La proteina espressa da tale sequenza agisce in trans come mutante dominante negativo, interferendo con la replicazione virale. Al fine di evitare il silenziamento genico post-trascrizionale operato dal virus sulla sequenza transgenica omologa, la sequenza nucleotidica derivata dal patogeno viene opportunamente mutagenizzata, in modo da ridurne l’omologia con la corrispondente sequenza virale, lasciando però inalterata la sequenza proteica codificata. Le piante così trasformate non sono soggette a silenziamento genico e resistono in maniera stabile all’infezione virale. Inventori: Tavazza M., Noris E. Lucioli A., Accotto G.P., Tavazza R., Brunetti A. Anno: 2003-2004 N°: RM2003A000242 - PCT/IT0400287 Estensione: Italiana - Internazionale

  • Olmo resistente alla grafiosi (Ulmus "Arno")

    Il clone “Arno” è stato ottenuto attraverso l’impollinazione artificiale del clone olandese “Plantyn” con un individuo di olmo siberiano. La resistenza alla grafiosi è stata valutata tramite inoculazione artificiale dell’agente patogeno su 10 individui autoradicati in anni diversi, in modo da valutare anche la stabilità del carattere. Il clone “Arno” è ad accrescimento rapido: ad un buono sviluppo longitudinale si accompagna un sostenuto incremento diametrale. La valutazione delle caratteristiche incrementali è stata condotta in numerose stazioni dell’Italia centrale e meridionale. I risultati comparativi con altre selezioni collocano questo clone tra quelli a più rapido accrescimento. Il portamento è eretto con rami principali ascendenti la chioma è leggera con forma da ovale a sub-rotonda. Il tronco è lungo e diritto. I primi test tecnologici dimostrano che le caratteristiche del legname ottenuto dall’olmo “Arno” non sono diverse da quelle degli olmi tradizionalmente presenti sul mercato. Questo suggerisce che questo clone possa aiutare a soddisfare la richiesta di legname di olmo. Inventori: Mittempergher Lorenzo, Ferrini Fabio, Santini Alberto, Fagnani Alberto Anno: 2006 N°: RM2006NV000004 Anno: 2008 N°: 2008/0666 Estensione: Italiana - Internazionale

  • Olmo resistente alla grafiosi (Ulmus "Fiorente")

    Il clone “Fiorente” è stato ottenuto tramite incrocio controllato tra un esemplare di olmo siberiano ed uno di olmo campestre. La valutazione del livello di resistenza alla grafiosi è stata effettuata in due anni diversi rilevando i sintomi della malattia prodotti dalla inoculazione artificiale del fungo su 10 individui autoradicati di 3 anni di età in due anni diversi. L’accrescimento è molto rapido: il suo sviluppo longitudinale e diametrale sono particolarmente sostenuti e superiori a quelli delle altre varietà piantate nella medesima stazione. La valutazione delle caratteristiche incrementali è stata valutata in due stazioni dell’Italia centrale in condizioni climatiche nettamente differenti: Appennino romagnolo, colline del Chianti. Il portamento è fastigiato conico con accentuata dominanza apicale e rami assurgenti. La chioma è slanciata e piramidale. Il fusto è diritto e la chioma si impalca oltre i tre metri. Inventori: Mittempergher Lorenzo, Ferrini Fabio, Santini Alberto, Fagnani Alberto Anno: 2006 N°: RM2006NV000005 Anno: 2008 N°: 2008/0667 Estensione: Italiana - Internazionale

  • Ulmus Morfeo

    La grafiosi dell’olmo è una malattia letale che ha devastato gli olmi in Europa e Nord America. L’olmo è una delle specie più apprezzate e più utilizzate dall’uomo fin dall’antichità in campo agricolo, forestale e ornamentale. ‘Morfeo’ è una nuova varietà resistente alla grafiosi che si adatta molto bene ad una vasta gamma di ambienti ed è il frutto di un incrocio interspecifico finora mai utilizzato in altri programmi di miglioramento genetico per la resistenza alla grafiosi. Inventori: Santini Alberto, Pecori Francesco, Ferrini Fabio Anno: 2011 N°: 2011/0223 Anno: 2011 N°: 2011/0223 Estensione: Italiana - Internazionale