L’IPSP guida il Consorzio di Ricerca Internazionale “POnTE”

Sarà l’Istituto di Protezione Sostenibile delle Piante a guidare il Consorzio di Ricerca Internazionale “POnTE” nello sviluppo di un progetto di ricerca quadriennale, appena approvato dalla Commissione Europea, nell’ambito del programma Horizon 2020. POnTE, questo il nome del progetto, acronimo di Pest Organism Threatening Europe, focalizzerà le sue attività sullo studio di alcuni agenti fitopatogeni, di recente riconosciuti tra le minacce più rilevanti per gli ecosistemi agrari e forestali europei.

I batteri Xylella fastidiosa e Candidatus Liberibacter Solanacearum, insieme con i loro vettori di trasmissione ed i funghi Hymenoscyphus pseudoalbiduse Phytophtora spp., saranno oggetto di caratterizzazione genetica ed epidemiologica, al fine di individuare strategie efficaci e sostenibili di controllo e contenimento, che ne fermino la temibile avanzata sul suolo europeo.

Il progetto, che sarà coordinato dal Dr. Donato Boscia, Responsabile dell’Unità di Bari dell’Istituto, vedrà la partecipazione di 25 partner, tra Istituti di Ricerca e piccole e medie imprese di settore, coinvolgendo ben 13 diversi stati, europei ed extra-europei.

Per ulteriori informazioni consultate la pagina dedicata al progetto.