Attività divulgative

L’IPSP a “Futuro Remoto” 2016

Giuseppe Parrella della SS di Portici invita il pubblico a visitare il padiglione dell’IPSP che sarà allestito nel corso della 30esima edizione della manifestazione “Futuro remoto” https://www.facebook.com/cittadellascienza/videos/1190564101003607/

 

Il CNR partecipa al Salone del Libro di Torino 2016

Da giovedì 12 a lunedì 16 maggio a Torino si è svolta la ventinovesima edizione del Salone Internazionale del Libro (Lingotto Fiere, Padiglione 3, P16-R13) e il CNR era presente.

Nell’anno dedicato alle ‘Visioni’, la ‘sfida’ dell’Ente è raccontare con più linguaggi la scienza e le sue avventure: libri, fumetti, foto, filmati, exhibit e giochi animano lo stand del Salone, nella convinzione che scienza e intrattenimento costruiscono insieme nuove visioni e scambi culturali per i cittadini del mondo.

All’interno dello stand, il pubblico ha potuto interagire con gli exhibit tratti dalle mostre scientifiche ‘Semplice e Complesso – Complessità, disordine e caos’ e ‘Agorà – Scienza e matematica dal Mediterraneo antico’: generare vortici di sabbia nell’acqua, provare la propria forza in un materiale fotoelastico, osservare i movimenti turbolenti dell’atmosfera terrestre e divertirsi con molti altri esperimenti interattivi.
L’Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante ha contribuito alle attività dello stand CNR con la sua “Plant Science Box”.
E se la scienza fosse uno scatolone pieno di sorprese? Costruiamo un esperimento: cosa vediamo? La Plant Science Box vuole infatti “rendere visibile l’invisibile” nel mondo delle piante e di ciò che ad esso è connesso, come microrganismi, DNA, virus e pigmenti che costituiscono i colori dei fiori.
Il progetto “Science in a Box” rientra nel quadro delle iniziative di divulgazione scientifica ideate per la realizzazione di kit didattici rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, pensati per introdurre, approfondire o ripassare, attraverso attività didattiche interattive, concetti, principi di base e argomenti relativi a vari ambiti scientifici in un’ottica multidisciplinare.
L’IPSP ha guidato, in tre appuntamenti che si sono svolti tra la giornata di giovedì e venerdì, un pubblico di piccoli utenti del salone del libro, dai 12 anni ai 5 anni, attraverso un esperimento scientifico della box in cui i bambini, e gli adulti accompagnatori, hanno potuto toccare con mano come si estraggono le antocianine dai fiori del geranio e come si può cambiarne il loro colore aggiungendo soluzioni chimiche acide o basiche, oppure ciò che si trova in casa come detersivo e succo di limone Hanno potuto costruire così un metodo artigianale per misurare il pH, imparando inoltre quante risorse possono avere le piante.

 

L’IPSP alla Settimana della Biofisica 2016

La biofisica è la scienza che congiunge la biologia con la fisica. La biologia studia la vita in tutte le sue forme, dal DNA agli organismi nel loro insieme. La fisica studia le leggimatematiche alla base dei fenomeni naturali e fornisce accurate predizioni delle forze che operano nei sistemi complessi. Accorciare la distanza tra complessità della vita e la semplicità delle leggi fisiche è la sfida principale che anima la biofisica.
La “Settimana della biofisica”, organizzata dalla Biophysical Society americana e promossa in tutto il mondo, si propone di far conoscere questa disciplina e le linee di ricerca in cui viene applicata.
L’IPSP, con la sua Plant science box, ha partecipato all’edizione del 2015  a Genova, presso la Città dei Bambini e dei Ragazzi,  in collaborazione  con l’Istituto di Biofisica e L’ufficio Comunicazione, Informazione e URP  del CNR. Al laboratorio hanno partecipato diverse classi della scuola elementare e media di I grado, provando in prima persona due degli esperimenti della box: uno sull’estrazione del DNA e uno su come cambiano i pigmenti delle piante con il pH. Il numero complessivo di visitatori è stato di circa 100 tra bambini e adulti.

 

L’IPSP al Festival della Scienza di Genova – 2015

“Equilibrio” era il tema dell’edizione 2015 del Festival della Scienza di Genova. L’IPSP ha partecipato con il laboratorio dal titolo “Cresce…non cresce: quanto pesa questo equilibrio!” che consisteva in un gioco didattico-scientifico, per ragazzi da 6 a 14 anni. I ragazzi, giocando a squadre, hanno imparato che le piante sono soggette a diversi eventi e fattori (biotici e abiotici) che interagiscono tra di loro e si sovrappongono influenzandone lo sviluppo e la sopravvivenza. La crescita e la salute delle piante è legata infatti ad un delicato equilibrio dinamico tra diversi fattori, cui si aggiungono i cambiamenti climatici, che possono rimescolare le carte in tavola. La partecipazione al laboratorio è stata di circa 1000 visitatori tra ragazzi e adulti.

 

L’invasione aliena. Quando specie e alimenti esotici diventano una minaccia per la biodiversita’ agro-alimentare mediterranea.

 

L’iniziativa, in programma mercoledì 17 giugno 2015 a Monopoli (Bari), è stata organizzata dal collega della UOS di Bari Massimiliano Morelli insieme a Silvia Contento (Libera Associazione naturalMENTE, Monopoli, Bari) e Danilo Tavano (Associazione Culturale Liquor D’Ulivi, Bari). Il collega interverrà con la relazione “Non solo Xylella. Animali, piante e microrganismi esotici, un pericolo per il nostro agro-ecosistema”. Scarica il programma dell’evento e accedi alla pagina facebook  https://www.facebook.com/events/724743700970713/.

Libroscopio – Settimana della Cultura Scientifica 2014

C’era anche una delegazione dell’IPSP UOS BARI tra i protagonisti dell’evento “Libroscopio, Settimana della Cultura Scientifica 2014” che si è tenuto a Noicattaro (Bari) il 29 novembre scorso. Due i laboratori interattivi organizzati dai nostri colleghi per animare il già ricco programma della manifestazione di divulgazione scientifica organizzata dall’Associazione Culturale “I presìdi del Libro”.  Con “Il giardino in bottiglia. Alla scoperta della micropropagazione dei vegetali”, Antonietta Campanale, in collaborazione con Giovanna Bottalico (DiSSPA, Università degli Studi di Bari) hanno mostrato ai visitatori l’affascinante mondo in miniatura della coltura dei vegetali in vitro. Sono stati invece  Massimiliano Morelli, in compagnia di Giusy D’Attoma (DiSSPA, Università degli Studi di Bari), con il laboratorio “Piccoli, brutti e cattivi: i virus all’attacco delle piante” a raccontare in maniera divertente cosa sono i fitovirus, microscopici ospiti sgraditi delle nostre piante.Il pubblico, alle prese con piantine colorate, modellini di virus, il gioco ‘disegna il tuo virus’ per i più piccoli, ed esperimenti alla scoperta degli acidi nucleici, ha risposto con entusiasmo, e tanti giovanissimi aspiranti scienziati hanno affollato i due laboratori fino a tarda sera.

Festival della Scienza di Genova 2014

Anche l’edizione 2014 del Festival della Scienza di Genova ha visto la partecipazione dell’IPSP con un laboratorio dal titolo: “Piante sotto attacco. Difendile tu!”. Il laboratorio proponeva due giochi, uno per bambini da 4 a 8 anni e l’altro per ragazzi da 8 a 14 anni.

I più piccoli, giocando, hanno imparato che le piante vanno protette da varie minacce (quali parassiti e calamità naturali), assecondando il loro ciclo vitale e consumando la frutta e la verdura che esse ci offrono in relazione alla stagione. Una di queste minacce, i virus, erano oggetto del gioco dei più grandi, dove i ragazzi hanno imparato in cosa consiste l’interazione tra un virus e la pianta infettata e come i due “attori” agiscono per assicurarsi la sopravvivenza.

Dai dati fornitici dagli organizzatori del Festival, il laboratorio è stato visitato da 1509 persone.

Festival della Scienza di Genova 2013

Anche quest’anno l’Istituto di Virologia Vegetale del CNR ha preso parte al Festival della Scienza di Genova, dal 24 ottobre al 3 novembre 2013 con la immodesta ambizione di far apparire “bello” (piacevole? affascinante?) ciò che in genere è associato a malattia e quindi a qualcosa di spiacevole (se non proprio di brutto): i virus.L’IVV ha organizzato un laboratorio per bambini dai 6 ai 13 anni intitolato “Ma che bel virus!”, accompagnato da una piccola mostra su aspetti decorativi ed utili dei virus delle piante. Per saperne di più clicca qui.

Seconda Giornata Internazionale del Fascino delle Piante 2013 a Torino

La salute e l’aspetto delle piante: l’azione della natura e dell’uomo”, è l’evento organizzato dagli istituti del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR): IVV (Istituto di Virologia Vegetale), IPP (Istituto di Protezione delle Piante) e IMAMOTER (Istituto per le Macchine Agricole e Movimento Terra) nell’ambito della Seconda Giornata Internazionale del Fascino delle Piante 2013, nei giorni dal 14 al 17 maggio 2013. Per saperne di più clicca qui.